Home Senza categoria sana 2010: impressioni a freddo

sana 2010: impressioni a freddo

da ecoandeco


Quest’anno siamo riusciti a visitare il sana, Salone del Naturale che si svolge a settembre ogni anno, a Bologna.
Una bella giornata, metà lavorativa e metà perse a curiosare tra i padiglioni food. Ne parlo a una settimana di distanza, dopo aver sistemato tutti i nuovi riferimenti e riflettuto sull’effetto generale che abbiamo avuto a visitare questa fiera.
Non so se dipenda da un’eccessiva aspettativa che avevo riposto nel Salone del Naturale, o se questa impressione è comune anche ad altri. Fatto sta, che mi aspettavo qualcosa di completamente diverso. Soprattutto per quello che riguarda i settori che ci interessavano in particolare, trovare certe realtà è stata un’impresa. Alcuni espositori, a parer mio, con il naturale c’entrano ben poco, ma per assurdo avevano tanta visibilità (e anche tante persone in visita). Nel complesso, un po’ troppo commerciale e patinata, e poco naturale
In tutto questo, mi ha fatto invece piacere conoscere di persona alcuni dei nostri fornitori, tra cui Pagù e PoPoLiNi. Dare un volto ad alcune voci che spesso sentiamo solo telefonicamente, ed aggiornarsi sulle ultime novità di persona, è sicuramente un valore aggiunto incredibile.
A conti fatti, torniamo a casa con qualche novità per voi, ma è stata una faticaccia scovarla in una fiera così estesa e variegata!
E voi? Siete stati al sana? Che impressioni avete avuto?

Ti potrebbero interessare

4 commenti

elisa - mestieredimamma 20 Settembre 2010 - 11:53

Sono stata al Sana per lavoro ma poi di fatto ho potuto gironzolare per piacere personale e con la giusta calma, visto che era il primo giorno di apertura e c’era poca gente. Non cercavo qualcosa in particolare, ma ho avuto la tua stessa sensazione: moooolta patina!! Io era la prima volta che ci andavo ma se la confronto con terra Futura o Fa la cosa giusta, mi è sembrata molto meno popolare e un filino radical chic (senza generalizzare troppo, ovviamente)
Cosa ci sarà di nuovo nel tuo shop? 🙂

Rispondi
Gloria 20 Settembre 2010 - 12:46

Ecco, io volevo andare a Terra Futura quest’anno e non son riuscita… mi sa che il prossimo anno seguo il tuo consiglio e vado a Fa la cosa giusta e a Terra Futura, ma credo che salterò il sana!
Di nuovo ci saranno l’intimo iobio (di Popolini) e credo alcuni prodotti cosmetici dell’Alto Adige, abbiamo trovato un paio di realtà molto belle che stiamo valutando!
Per fine anno ci sono parecchie novità in vista!
😉

Rispondi
Marta 20 Settembre 2010 - 13:54

Io sono stata al Sana per parecchi anni per lavoro, e in effetti da quando ho cambiato lavoro non ci ho più messo piede.. 😉 L’ho sempre trovata poco spontanea, poco “vera” e molto marketing (in fondo anche io ero lì per motivi di marketing), Fa’ la cosa giusta è molto cambiata negli ultimi anni, ma tiene botta (anche se vedere che Lush è uno degli sponsor mi fa davvero effetto… e un brutto effetto!). Tra le grandi fiere “bio” sicuramente merita una visita, prima o poi, il Biofach di Norimberga, bella, ben organizzata e piena di produttori davvero eco e davvero interessanti, ci sono stata una sola volta, ma ci tornerei mooolto volentieri.
Allora ci dobbiamo aspettare grandi novità su Eco&eco??

Rispondi
Gloria 20 Settembre 2010 - 14:04

Marta, grazie dei suggerimenti! Come ho scritto anche su fb mi consola sapere di non aver avuto solo io questa impressione…
Certo, magari potremmo anche organizzare una “gita” a Norimberga insieme, eh?
Per le novità… sì, a piccoli passi (siamo pur sempre slow)! 🙂

Rispondi

Lascia un commento

Open chat
1
Ciao!
Se ti interessa ricevere gli aggiornamenti di eco and eco su Whatsapp scrivimi qui (o mandami un messaggio al numero 3314697492)!
Gloria
P.S. dimmi nome e cognome, così posso aggiungerti in rubrica!
Powered by