Home blogautoproduzione Scuola fai da te: l'astuccio colorato

Scuola fai da te: l'astuccio colorato

da ecoandeco


Primo giorno di scuola (dell’infanzia) oggi per tutte e due le nostre bimbe, che quest’anno frequenteranno il secondo e il terzo anno. Come per gli anni passati, anche quest’anno avevamo una bella lista di cose da comprare, preparare, etichettare e imbustare, e infine portare a scuola per tutte e due le piccole.
Per il materiale scolastico (colori, matite, gomme, forbici) ci siamo attenuti strettamente alle indicazioni e marchi richiesti dalle insegnanti. Per gli “accessori” come la risma di carta, i bicchieri usa e getta (sob) e le salviettine, abbiamo scelto prodotti ecologici, come la carta certificata FSC e riciclata, i bicchieri in mater bi, o le nostre salviette Naturae.
Per l’astuccio invece, dopo aver fatto un giro per le cartolerie ed aver constatato che le dimensioni (tutti troppo grandi) e soprattutto i prezzi (niente sotto i 13 euro) erano quantomeno esagerati per due bimbe così piccole, mi sono decisa a tirare fuori ago e filo e provare a realizzare da me gli astucci per entrambe. Ecco cosa ne è venuto fuori in meno di un’ora di lavoro (mezz’ora per imbastire il tutto e un quarto d’ora per cucire a macchina, con l’aiuto di mia mamma) con 2 cerniere gialle (1 euro l’una) e due pezze di stoffa dell’IKEA che avevamo in casa. Le misure dell’astuccio le ho copiate dal vecchio astuccio a bustina che avevo a scuola io…! (a casa nostra non si butta proprio niente!)
OCCORRENTE: due pezzi di stoffa 20x30cm circa,uno per l’interno e uno per l’esterno; una cerniera colorata da 20cm.
PASSO 1: Fissare la cerniera al pezzo di tela esterno, dal lato corto, ripiegando la stoffa circa 1cm

PASSO 2: fissare anche il secondo pezzo di tela (interna) sempre ripiegandola di circa 1cm

PASSO 3: fare una righetta per fissare i pezzi appena fermati. Aprire la cerniera per fissare meglio l’altro lato.

PASSO 4: ripiegare la tela interna verso l’altro lembo, lasciando anche da questo lato 1cm circa di bordo da ripiegare.

PASSO 5: sovrapporre la cerniere al bordo ripiegato e fissarla con una imbastitura

PASSO 6: Sovrapporre alla cerniera la tela esterna, lasciando sempre un bordo di 1cm ripiegato verso l’interno.

PASSO 7: Fare una righetta anche al secondo lato della cerniera, e rigirare l’astuccio lasciando all’esterno il lato interno.

PASSO 8: Verificare di aver lasciato aperta la cerniera e procedere con la cucitura dei due laterali, mantenendosi circa ad 1cm dal bordo esterno (io sono rimasta un po’ strettina!)

PASSO 9: Rivoltare l’astuccio e togliere l’imbastitura. Eventualmente accorciare la cerniera in eccesso.

L’IDEA IN PIU’: Spesso viene richiesto di scrivere il nome sull’astuccio. Noi abbiamo rimediato con una targhetta in cartoncino colorato, su cui abbiamo scritto il nome, plastificata con nastro adesivo e fissata all’astuccio con un anellino-mini da portachiave.

Noi siamo soddisfattissime del risultato! Che ne dite? 🙂

Ti potrebbero interessare

5 commenti

Michela 13 Settembre 2012 - 07:04

Bellissimi!!

Rispondi
Antonella 13 Settembre 2012 - 07:43

Sei bravissima … addirittura la cerniera .. allora sei un’esperta del cucito. Complimenti davvero belli e poi vuoi mettere, andare a scuola con l’astuccio fatto dalla propria mamma!!

Rispondi
Gloria 13 Settembre 2012 - 08:08

Esperta proprio non direi, sono anni che ci provo, ecco… 🙂
E soprattutto litigo ancora adesso con la mia macchina da cucire (e infatti appena posso approfitto di mia mamma), soprattutto da quando si è rotta ho fatto un sacco fatica a riprenderla!

Rispondi
Mestieredimamma 13 Settembre 2012 - 08:26

davvero carini!
io alla MArghe che ha iniziato le elementari ho dato quello della scuola materna che in realtà è una trousse dell’Ikea ed è obiettivamente troppo grande.
Mi piacerebbe fargliene uno di quelli che si arrotolano, così ha a disposizione tutti i colori, ma ieri che era il primo giorno ho visto dei banchi così piccoli … insomma non ho ancora le idee chiare!
belli comunque davvero
ciao!!

Rispondi
Gloria 13 Settembre 2012 - 08:31

Quelli che si arrotolano sono stupendi, anche se richiedono una pazienza infinita. Per le elementari ci penserò (ho ancora un anno), non vorrei poi arrivare con l’astuccio di un tipo e vedere che le maestre ne chiedono di un altro (che le richieste sono sempre così precise su queste cose)!
🙂

Rispondi

Lascia un commento

1
Ciao!
Se ti interessa ricevere gli aggiornamenti di eco and eco su Whatsapp scrivimi qui (o mandami un messaggio al numero 3314697492)!
Gloria
P.S. dimmi nome e cognome, così posso aggiungerti in rubrica!
Powered by